CONTROLLO DELLE NASCITE SI O NO ????

“Stanotte ho saputo che c’eri : una goccia di vita scappata dal nulla. Me ne stavo con gli occhi spalancati nel buio e d’un tratto, in quel buio, s’è aperto un lampo di certezza: si c’eri. Esistevi. E’ stato come sentirsi colpire in petto da una fucilata. Mi si è fermato il cuore. E quando ha ripreso a battere con tonfi sordi, cannonate di sbalordimento, mi sono accorta di precipitare in un pozzo dove tutto era incerto e terrorizzante. Ora eccomi qui, chiusa a chiave dentro una paura che mi bagna il volto, i capelli, i pensieri. E in essa mi perdo. Cerca di capire: non è paura degli altri. Io non mi curo degli altri. Non è paura di Dio. Io non credo in Dio. Non è paura del dolore. Io non temo il dolore. E’ paura di te, del caso che ti ha strappato al nulla, per agganciarti al mio ventre. Non sono mai stata pronta ad accoglierti, anche se ti ho molto aspettato. Mi son sempre posta l’atroce domanda: e se nascere non ti piacesse? E se un giorno tu me lo rimproverassi gridando “chi ti ha chiesto di mettermi al mondo, perchè mi ci hai messo, perchè?”. La vita è una tale fatica, bambino. E’ una guerra che si ripete ogni giorno, e i suoi momenti di gioia sono parentesi brevi che si pagano un prezzo crudele. Come faccio a sapere che non sarebbe giusto buttarti via? come faccio a intuire che non vuoi essere restituito al silenzio? Non puoi mica parlarmi. La tua goccia di vita è soltanto un nodo di cellule appena iniziate. Forse non è nemmeno vita ma possibilità di vita. Eppure darei tanto perchè tu potessi aiutarmi con un cenno, un indizio. La mia mamma sostiene che glielo detti, che per questo mi ha messo al mondo ” 69e26809c8e9b9e1447da7f796052225.jpg

“…ma ho deciso per te: nascerai. l’ho deciso dopo averti visto in fotografia. Non era proprio la tua fotografia…..
…e mentre la guardavo, la paura m’è passata……..
…sembravi un fiore misterioso, un’orchidea trasparente…..
…due millimetri e mezzo. eppure cresce in te ….
…Che importa se sei cominciato per caso?”

(Oriana Fallaci-Lettera ad un bambino mai nato)

 ……FORSE PER NOI E’ QUASI SEMPRE FACILE DECIDERE, ABBIAMO I MEZZI PER DECIDERE E LE CAPACITA’ PER GARANTIRGLI UN FUTURO SE NON AGIATO, QUANTOMENO ” NORMALE”, MA NEI PAESI MENO ABBIENTI NON E’ UN CONTROSENSO METTERE AL MONDO TANTI FIGLI E POI VEDERSELI MORIRE DI FAME E SETE ???? UN AIUTO A QUESTE DONNE PER PERMETTERE LORO GRAVIDANZE PIU’ ” RAGIONATE ” NON SAREBBE MEGLIO ?????? IO CREDO DI SI !!!

IN SINTESI IO AUSPICO PER LE DONNE DEL TERZO MONDO UNA MAGGIOR INFORMAZIONE E DISPOSIZIONE DI MEZZI PER ATTUARE UNA PROCREAZIONE RESPONSABILE !!!!

 ***** l’idea di questo post mi è venuta visitando il sito del mio amico ( mi permetto….) MIMMO.******

 

CONTROLLO DELLE NASCITE SI O NO ????ultima modifica: 2008-07-04T13:30:00+02:00da tatoia
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “CONTROLLO DELLE NASCITE SI O NO ????

  1. Roberta,
    che dire del tuo post,
    sei una persona di una sensibilità setrema
    il brano che hai postato è veramente tosto,
    l’argomento è scottante, da far paura,
    la foto che hai usato è un pugno chiuso nello stomaco della coscenza

    mi fa piacere che il mio post ti abbia colpita
    anche se a dire il vero io volevo porre l’accento più sull’egoismo delle persone…il controllo delle nascite era più che altro un pretesto

    e somo onorato di esser considerato amico da te

  2. Roberta…mamma mia che argomenti…mi lasciano quasi senza parole perchè mi fanno affollare nella mente mille pensieri che si accavallano, si scontrano tra di loro…si disperdono e poi riprendono forza…
    però il pensiero che alla fine prevale è quello rivolto ai miei tre figli che ho messo al mondo e che ora anche loro si trovano a combattere con le mille difficoltà della vita…a volte…sì, anche io mi chiedo se ho fatto bene…poi quando vedo i loro occhi…sorridere nei momenti di gioia, dimentico che a volte li ho visti anche piangere…perchè la vita è proprio questa:dolori e gioie che si alternano e a volte si annullano a vicenda…quando li vedo tristi dico loro questo: Guardate il cielo stellato…tutto si ridimensiona…forse guardando bene chissà… riuscirete magari a scoprire il volto di Dio…o perlomeno a riaccendere la speranza! Un abbraccio Angela

  3. cara Roberta , hai quindi una visione maltusiana del problema (crescita demografica = vincolo allo sviluppo economico e quindi al benessere)?Ma Simon sostiene l’esatto contrario (crescita demografica = elemento propulsivo per lo sviluppo economico).E poi : ti riferisci alla realtà africana o piuttosto ad India e Cina che per prime hanno attuato politiche di controllo delle nascite di stampo maltusiano?Inoltre : quali strumenti per il controllo delle nascite riterresti etici-leciti : sterilizzazione,aborto,legislazione del figlio unico,età matrimoniale ritardata?O piuttosto saresti favorevole alle indicazioni della Conferenza del Cairo del 1994,nel rispetto della autodeterminazione dell’individuo?
    Se ti va fammi sapere la tua opinione….
    ciao , F.

  4. Quanti ricordi su questo libro Roby!!!!!! Grazie per avermelo ricordato! Lo lessi tanti anni fà quando ero ancora una fanciulla e mi commosse pur non coinvolgendomi come mamma! Vorrei rileggerlo ora che ho i miei ragazzi grandi e vedere la differenza tra le emozioni di una adolescente e quelle di una mamma!
    Un bacione

Lascia un commento